ICF modifica alcuni requisiti per l’accesso alle credenziali ACC, MCC e PCC

Che siate già coach, che lo siate diventati con noi o con gli altri, o che siate interessati a diventarlo, riportiamo di seguito gli aggiornamenti dell’International Coach Federation sui cambiamenti dei requisiti per l’accesso alle credenziali ACC, PCC e MCC.

Cambiamenti immediati che riguardano il rinnovo delle credenziali ACC

Potranno essere conteggiate le 10 ore di Mentor Coaching come parte delle 40 ore di formazione continua richieste per il rinnovo della credenziale ACC. Quindi i requisiti potranno essere considerati:

  • 10 ore di Mentor Coaching
  • almeno 30 ore di formazione continua in coaching, con almeno 11 ore nelle Core Competencies e almeno 3 ore sull’Etica del coaching.

Cambiamenti immediati che riguardano i coach a cui scadono le credenziali il 31 Dicembre 2018 o successivamente:

  • in ogni processo di rinnovo non possono essere considerate più di 10 ore di Mentor Coaching (erogate o fruite) nel computo delle 40 ore di formazione continua richieste;
  • non più di 10 ore di Coaching Supervision (erogate o fruite) possono essere considerate nel computo delle 40 ore di formazione continua richieste.

Cambiamenti che avranno corso dal 31 Luglio 2018:

  • ai coach che finalizzeranno la prima richiesta di credenziale (ACC o PCC) con il percorso Portfolio sarà richiesto di dimostrare che hanno seguito un programma di formazione completo che include la definizione di coaching di ICF, il Codice di Condotta Etica e le Core Competencies, e che sia organizzato con lo scopo ed in una sequenza tale che incoraggi lo sviluppo del coach nella sua professione. Questo significa che i coach non potranno più sottoporre una lista casuale di formazione al coaching non riconosciuta da ICF o di ore CCE come prova della loro formazione iniziale. Questo perché è essenziale che nuovi coach o coach esperti ricevano l’adeguato tipo di formazione in ogni fase della loro crescita professionale:
  • coloro che richiederanno le credenziali come MCC dovranno aver completato le loro 2500 ore di coaching erogato a clienti dopo aver iniziato una formazione specifica al coaching;
  • i coach che faranno richiesta di credenziali ACC attraverso il percorso ACSTH dovranno fornire anche la registrazione di una sessione effettuata e la sua trascrizione;
  • i coach con credenziali ACC dovranno aver effettuato almeno un ciclo di rinnovo delle loro credenziali per poter erogare servizi di Mentor Coaching. Il ruolo del Mentor Coach è molto importante per lo sviluppo sia dei nuovi coach che di quelli esperti. Continuando ad elevare il livello qualitativo dei Mentor Coach ci si assicura che siano davvero pronti a sostenere altri coach nei loro percorsi professionali.

Cambiamenti che avranno corso dal 28 Febbraio 2019:

  • per fare richiesta di credenziali MCC i coach dovranno aver prima conseguito le credenziali di PCC. Avviare la richiesta di credenziali MCC richiede un investimento significativo di tempo e di denaro. E’ interesse di ICF incrementare le probabilità di successo di questo processo. Il Dipartimento Credenziali di ICF ha dimostrato che i candidati MCC che hanno già le credenziali PCC hanno maggiori possibilità di successo nel processo di richiesta rispetto ai candidati che non hanno mai avuto una credenziale prima. E’ chiaro quindi che l’aver acquisito la credenziale PCC è un passo importante nel percorso professionale di un coach, e questo cambiamento di policy ha lo scopo di rinforzare questo elemento.